SICUREZZA, GUIDESI (LEGA): « STRUMENTALE LA VISITA DI BUBBICO A PIACENZA»

foto sit-in Prefettura 2foto sit-in Prefettura 

«Una visita strumentale rispetto a quello che sta succedendo nei territori, non solo nel Piacentino». Così Guido Guidesi, deputato della Lega Nord di San Rocco (Lo), definisce il vertice odierno del viceministro dell'Interno, Filippo Bubbico, con il prefetto di Piacenza, Anna Palombi e i sindaci piacentini.

«Il governo Renzi – accusa il deputato del Carroccio - non si è accorto della reale insicurezza dovuta a politiche ingiustificate e sconsiderate. A tal proposito, ricordo i cinque svuotacarceri e la depenalizzazione dei reati votati in un anno e mezzo: ci troviamo di fronte ad una vera e propria legalizzazione dell'illegalità. Non solo si vive in un clima di insicurezza e paura, ma  le forze dell'ordine non sono tutelate dallo Stato e come se non bastasse il governo si è inventato il business dell'immigrazione clandestina.  Ciò comporta un grave pericolo, ovvero quello del cambio dell'identità sociale dei singoli territori, che rischia di diventare un fenomeno irrecuperabile. I sindaci chiedono di sbloccarei l patto di stabilità per poter investire sulla sicurezza, cioè quello che la Lega da due anni a questa parte invoca in tutte le sedi istituzionali senza mai essere stata ascoltata. È chiaro che non vi è l'intenzione di farlo. Per questo giudico come una presa in giro la presenza di Bubbico a Piacenza».

E sull'invito di dotarsi di strumenti di prevenzione rivolto dal prefetto ai piacentini, Guidesi commenta: «È la prova che lo Stato si è arreso, lo dimostrano anche le politiche di un esecutivo che alla paura della popolazione risponde con l'incertezza della pena. Con Renzi e il Pd al governo - prosegue - per i delinquenti è possibile fare tutto: possono entrare in casa di un cittadino ed essere processati da un giudice che ritiene il ladro vittima del disagio sociale».

In merito ai fondi stanziati per la videosorveglianza dalla precedente amministrazione provinciale interviene Pietro Pisani, segretario provinciale del Carroccio, in replica al sindaco di Carpaneto, Gianni Zanrei: «Prendiamo atto – afferma - che Zanrei abbia invece ottenuto finanziamenti dalla regione, in quanto chi frequenta ambienti di sinistra ha probabilmente accesso a privilegi che consentono di ottenere quello che ad altri è precluso. Qualora lo ritenesse utile, può mettersi a disposizione del nostro territorio per fare avere a tutti i piacentini quelle risorse che sono auspicabili per garantire la sicurezza».